Ricambi: i 10 fattori che indicano la differenza tra Original Equipment e Matching Quality

Tra i vari interrogativi che sempre più persone pongono a Brembo uno dei più spinosi riguarda i componenti frenanti di ricambio. Fatta eccezione per gli pneumatici, infatti tutto ciò che viene sostituito periodicamente su una vettura – dall’olio motore alle pastiglie freno, dal liquido refrigerante ai filtri – non essendo visibile ad occhio nudo, risulta di difficile valutazione.
 
Una delle questioni più annose riguarda la dicotomia tra Original Equipment ("equipaggiamento originale", OE) e Matching Quality (componente standard, di qualità equivalente) riguardante i freni ma anche i vetri, le parti elettriche e persino il sistema di scarico. Già i due termini, per chi non mastica l’inglese, appaiono ostici e spesso si prende a prestito la metafora del farmaco generico.
Nulla di più sbagliato perché la differenza tra Original Equipment e Matching Quality è sostanziale, non solo di notorietà del marchio o di investimenti pubblicitari, come dimostreremo nel proseguo dell’articolo. Ma prima una precisazione che vi aiuterà ad inquadrare meglio la figura di Brembo.
 
In quanto produttore di sistemi frenanti e componenti per il primo equipaggiamento per molti modelli di auto (e moto) dei Costruttori più importanti, grazie a stabilimenti localizzati in Europa, Nord e Sud America e Cina, Brembo è a tutti gli effetti da oltre tre decenni un Original Equipment Manufacturer.
 
Di seguito 10 differenze tra un ricambio originale e uno di qualità equivalente. Ma prima di entrare nel merito delle differenze fra le due tipologie, un utile suggerimento per identificare immediatamente e facilmente i prodotti originali.
 

Come riconoscere un prodotto Original Equipment?


Tutti i ricambi originali sono immediatamente riconoscibili perché presentano sulla confezione il logo OE supplier.

Per lo stesso motivo, riconoscere i prodotti OE della gamma Brembo Aftermarket è immediato. Sulle scatole di pastiglie, dischi, pinze rigenerate, ganasce e tamburi Brembo, infatti, è presente il logo OE supplier.

1. Si fa presto a dire ghisa

 
Storicamente i dischi freno sono sempre stati realizzati in ghisa e ancora oggi la maggioranza delle auto in circolazione sulle strade impiega questo materiale, a parte esclusive supercars che utilizzano materiale carboceramici. Molti però ignorano che il termine ghisa include diverse tipologie di varianti che si differenziano per composizione chimica e quindi performance.
 
Brembo arriva ad utilizzare più di 40 diverse varianti di ghisa. La scelta dei componenti Original Equipment rispecchia infatti esattamente il materiale del primo equipaggiamento. La stessa equivalenza non è garantita dai componenti standard.
 

2. Il grande mondo della pastiglia

 
La gamma di pastiglie freni Brembo assicura la massima sicurezza in frenata, grazie al controllo assoluto di tutte le fasi di produzione: dalla ricerca e sviluppo al testing, passando attraverso la realizzazione della mescola di attrito e le lavorazioni meccaniche.
 
Brembo utilizza per le pastiglie più di 100 mescole differenti, pensate per offrire sempre la soluzione più adatta al tipo di vettura e di guida, sia in termini di performance che di comfort. Immaginare una simile varietà per un produttore Matching Quality è utopia.
 

3. L’apparenza a volte inganna

 
A prima vista un disco freno con qualità economy può sembrare simile ad un Original Equipment, ma chi può assicurare che dopo alcuni mesi i due siano ancora esteticamente indistinguibili? Non è infatti detto che l’effetto di una verniciatura si conservi anche una volta impiegato a bordo di un’auto.
 
I dischi Brembo con verniciatura UV garantiscono invece una maggiore resistenza alla corrosione, come confermato sia dai test in camera a nebbia salina che in quelli di resistenza all’umidità. Ciò non soddisfa solo il piacere estetico dell’utilizzatore dell’auto ma si traduce anche in una maggiore protezione del disco stesso dalla corrosione e dagli agenti atmosferici.
 

4. L’unione fa la forza

 
Brembo lavora a stretto contatto con i Costruttori di auto nella fase di realizzazione di nuovi modelli, a partire dalla fase prototipale, così da validare l’impianto frenante più efficace. Lo studio dei componenti frenanti, inclusi test statici e su strada, è ottimizzato per il modello di auto che vanno ad equipaggiare.
 
Proprio questa collaborazione consente a Brembo di conoscere e quindi riprodurre le ristrette tolleranze previste per i componenti frenanti di primo equipaggiamento, i cui valori variano per ciascun impianto. Lo stesso non può dirsi per i produttori di componenti standard che quindi possono andare incontro a deformazioni della fascia frenante (DTV) e oscillazioni dei dischi durante la rotazione (run out).
 

5. Il segreto è all’interno

 
Un tempo per identificare un buon disco bastava dare un’occhiata alla superficie e alla finiture. I dischi moderni sono invece molto più complessi di quanto si pensi, grazie alle camere di ventilazione presenti al loro interno per smaltire più rapidamente possibile la temperatura, impossibili da vedere senza sezionare il disco.
 
Diversi dischi Original Equipment si contraddistinguono per la ventilazione a pioli (PVT) brevettata da Brembo. Questa tecnologia, grazie alla forma e alla distribuzione dei pioli, riesce a creare una circolazione dell’aria all’interno della camera di ventilazione che consente la maggiore asportazione di calore, oltre a generare una barriera contro la formazione di cricche Sui dischi Brembo di ultima generazione i pioli hanno una geometria differente e sono disposti su tre circonferenze lungo la fascia frenante. Non avendone i diritti, i produttori Matching Quality non possono utilizzare la ventilazione PVT.
 

6. Ma anche l’esterno si distingue

 
Le pastiglie Brembo sono sottoposte ad un trattamento termico superficiale, noto come scorching, che garantisce la massima efficienza anche alle temperature più elevate.
 
Solitamente non presente sulle pastiglie di qualità economy, lo scorching permette di eliminare preventivamente i gas che possono causare una riduzione significativa del coefficiente di attrito tra disco e pastiglia a temperature elevate. I fenomeni di fading vengono quindi meno e il comportamento frenante risulta costante.
 

7. Silenzio si frena

 
Oltre a garantire una frenata ottimale, le pastiglie Brembo Original Equipment assicurano un elevato comfort durante la frenata. Ci riescono attraverso i vari strati che compongono lo shim, ossia la sequenza di gomma, acciaio e gomma che realizza lo smorzamento. Ma la scelta fondamentale, anche in questo caso come per le performance, riguarda la mescola, che oltre ad assicurare una frenata sicura deve garantire il massimo comfort e l’assenza di fastidiosi rumori o fischi.
Manco a dirlo sono pochi i produttori di pastiglie Matching Quality che destinano investimenti in ricerca e sviluppo a questo aspetto.
 

8. Nulla sfugge al grande fratello

 
Un componente frenante Brembo viene introdotto sul mercato solo se supera i test più severi, svolti in tutte le condizioni di utilizzo, anche le più estreme. Si inizia con le prove ai banchi statici in cui viene sottoposto a cicli di carico superiori a quanto fisicamente applicabile sul veicolo in diverse condizioni ambientali.
 
Si passa poi alle prove sui banchi dinamici attraverso i quali si replica la dinamica del veicolo che andrà ad equipaggiare. Anche in questo caso si esercitano carichi superiori a quelli di esercizio per accertare resistenza, efficienza, comfort e funzionalità. Infine ci sono i test su strada. Difficilmente un’azienda di componenti economy dispone di risorse, metodologie e macchinari per effettuare tutto ciò.
 

9. Montaggio facilitato

 
Il packaging delle pastiglie freni Brembo fornisce informazioni utili e dati tecnici di prodotto, oltre ai simboli delle certificazioni internazionali richieste dai vari mercati.

L’installazione è inoltre facilitata da un’ampia gamma di accessori e di kit di montaggio, presenti nella scatola. Le istruzioni di montaggio sono inoltre scaricabili dal sito bremboparts.com.
Un aiuto indispensabile in presenza di pastiglie direzionali, il cui montaggio dal lato sbagliato incrementa rumorosità e usura e riduce la performance frenante.
 

10. Viva la sostenibilità

 
L’impegno di Brembo per la sostenibilità e l’ambiente abbraccia tutte le attività sin dalle prime fasi di ricerca e sviluppo al fine di realizzare prodotti, soluzioni e processi sempre più sostenibili. Questo approccio è evidente anche nei diversi processi di realizzazione dei componenti standard.
 
La verniciatura impiegata da Brembo prevede l’essicazione attraverso lampade UV. Essendo le vernici UV realizzate a base d‘acqua si differenziano dalle tradizionali vernici a base di solventi chimici. Il consumo energetico è quindi minore e non vengono emessi Composti Organici Volatili.
 
Original Equipment - Brembo
Hai qualche altro dubbio?
Contatta l'assistenza Brembo, i nostri tecnici risponderanno il prima possibile!
Torna all'indice
Come scegliere il prodotto giusto
Leggi il prossimo articolo
Disco freno con ventilazione ad alette vs pioli: le differenze