News

Brembo ha rivoluzionato i freni per la 24 Ore di Le Mans

Impianti frenanti sempre più leggeri, evoluti e performanti.

Nella più prestigiosa gara di endurance al mondo, la 24 ore di Le Mans, Brembo vanta un’esperienza di 24 vittorie assolute nelle ultime 27 edizioni.
 
L’inarrestabile evoluzione delle vetture ha richiesto che anche gli impianti frenanti si adeguassero: ad oggi, oltre a garantire i migliori risultati in frenata, i freni sono fondamentali quando si parla di accelerazione e percorrenza di curva, non dimenticandosi di affidabilità e durata.
 
Ma quali sono le innovazioni principali adottate da Brembo per i sistemi frenanti delle LMP1?
 
I dischi, innanzitutto, durano di più, grazie al materiale di attrito in carbonio, che garantisce un’usura estremamente ridotta e una più efficace conducibilità termica. Ciò garantisce un warm-up migliore, un ampio range di utilizzo (sia in termini di pressione che di temperatura) e una risposta in attrito molto lineare. L’usura incredibilmente bassa permette inoltre di mantenere le prestazioni inalterate e ripetibili da inizio a fine gara.
 
È stato migliorato il rapporto fra il peso e la rigidezza delle pinze freno, per garantire un’elevata rigidezza ma allo stesso tempo una significativa leggerezza, senza incidere sull’affidabilità delle performance.
 
Miglioramenti sono stati apportati anche nel fissaggio fra la fascia frenante e la campana dei dischi, per cui si è passati dall’utilizzo di bussole al trascinamento “spline”, presa a prestito dalla Formula 1.
 
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche degli impianti frenanti Brembo adottati durante la 24 ore di LeMans, clicca qui.