News

La forza Brembo sui social? 460.000 persone raggiunte ogni giorno

24 luglio 2017

Facebook, ma anche Linkedin, Instagram, Twitter, SnapChat e il cinese WeChat: i social network sono sempre più parte integrante della strategia di comunicazione Brembo.

Nel complesso, i 4 social principali (Facebook, Instagram, Linkedin e Twitter) hanno ottenuto, nel corso del primo semestre 2017, oltre 3 milioni di interazioni (prevalentemente Like) da parte dei fan: circa l’82% in più rispetto a quanto ottenuto nei primi 6 mesi del 2016. Un incremento ottenuto anche grazie ad una maggior prolificità editoriale, rappresentata dal +45% dei post pubblicati nel corso del semestre.

I followers dei principali 4 account social di Brembo sono cresciuti di circa 118.000 unità (+6%) rispetto ai 111.000 nuovi followers acquisiti nell’analogo periodo del 2016.

Anche stavolta Facebook si è confermato il social Brembo di gran lunga più popolare, quello in grado di raggiungere il maggior numero di persone e sviluppare al meglio la notorietà di marca. In particolare, rispetto al primo semestre 2016, i fan sono aumentati dell’8%, raggiungendo la quota di 1.378.994 persone.

Il trend si è confermato positivo anche per i like, che sono cresciuti del 33%.

Altri social, però, si sono dimostrati in grado di raggiungere target specifici, come i giovani millenials, che apprezzano particolarmente SnapChat, sul quale Brembo è sbarcata nei mesi scorsi e che al 30 giugno 2017 aveva 3.056 utenti: i consumatori del futuro.

In Cina, invece, fanno nettamente da padronI i social locali. Tra questi, il più diffuso è WeChat, un mix di Facebook, WhatsApp, Skype & Co, sul quale Brembo è sbarcata a novembre 2016.

Tornando ai social “tradizionali”, è da segnalare l’ottima performance di Instagram, il social basato sui contenuti fotografici e che proprio per questo risulta particolarmente adatto a comunicare la cura per il design di Brembo, con i follower che nel primo semestre del 2017 sono più che raddoppiati a quota 122.530.

In crescita, con una percentuale attorno al 30% ciascuno, anche Linkedin (42.199 follower) e Twitter (22.977 follower).