Select your location
Select your location

Freni del futuro: Breve storia delle automobili

 

Parte 1. Le auto di ieri, di oggi e di domani

 
Come sono cambiate le automobili attuali rispetto a quelle del passato e quali sono i cambiamenti all'orizzonte? In quale modo queste trasformazioni hanno influenzato e influenzeranno il sistema frenante e i suoi componenti? Risponderemo a queste domande, analizzando in questa prima parte le evoluzioni delle automobili fino a oggi, per poi considerare, nella seconda parte di "Freni del futuro", le principali tendenze che contribuiranno a plasmare l'auto del futuro, in particolare: 
  • rispetto dell'ambiente
  • sicurezza
  • mobilità
 
Nella terza parte, infine, analizzeremo in modo dettagliato gli effetti di queste trasformazioni sul sistema frenante e più in generale sul mercato del ricambio.
 
 

Dalle auto del passato a quelle attuali: che cosa è cambiato?

 
Le automobili hanno subito svariate trasformazioni nel corso degli ultimi decenni, ma come scopriremo tra poco, in realtà le principali caratteristiche sono rimaste invariate. A titolo di esempio prendiamo la Golf che fu lanciata sul mercato nel 1975, ossia più di 45 anni fa.
 
Se analizziamo cinque modelli con motore a benzina simile, dalla Golf I del 1975 alla Golf VII del 2012 (vedi tabella 1) scopriamo che, nel corso degli anni, sono aumentati sia il peso della vettura che la velocità massima e, quindi, la potenza del motore. Si tratta di caratteristiche che hanno subito trasformazioni simili nella maggior parte delle automobili negli ultimi decenni.
 
Dalle auto del passato a quelle attuali: che cosa è cambiato?
 
Il peso è aumentato per varie ragioni, in particolare l’incremento delle dimensioni delle auto e la maggiore presenza di dispositivi per la sicurezza, barre nelle portiere e air-bag multipli, nonché per la presenza di dispositivi elettronici.
 
L'aumento del peso e della velocità ha comportato ovviamente l'esigenza di usare impianti frenanti sempre più potenti, al fine di dissipare l’energia cinetica e, di conseguenza, il calore prodotto durante la frenata.
 
Tuttavia, va notato che, nei 130 anni dalla sua invenzione, l'automobile è rimasta sostanzialmente immutata nei suoi componenti principali:
  • cervello: il guidatore
  • cuore: un motore a combustione interna
  • gambe: le ruote.
 
 

Le auto del futuro: tendenze principali

 
Il futuro dell'automobile, secondo la maggior parte degli esperti, sarà condizionato da tre tendenze principali
  • ecologia: riduzione delle emissioni ed elettrificazione dei propulsori
  • sicurezza: sistemi di assistenza alla guida sempre più avanzati
  • mobilità: un nuovo modo di vivere il rapporto con l'automobile. 
 
Questo ultimo aspetto è condizionato da una mobilità pay-per-use preferita dalle nuove generazioni: la Generazione Y non è infatti interessata a possedere un'auto, ma preferisce usare una app per scegliere di volta in volta la modalità di trasporto più adatta alle sue esigenze.

Più in generale, se ecologia, sicurezza e mobilità condizioneranno il futuro dell'automobile, è evidente che anche i componenti subiranno delle trasformazioni importanti e tra questi il sistema frenante, che sarà l'oggetto della seconda parte.

Hai qualche altro dubbio?

Contatta l'assistenza Brembo, i nostri tecnici risponderanno il prima possibile!
Torna all'indice
Approfondimenti
Leggi il prossimo articolo
Freni del futuro: Il sistema frenante del futuro